Energy Manager

In ambito operativo (specie industriale), è la figura strumentale che incorpora in se le capacità critiche di analisi dello stato di fatto PRODUTTIVO (di beni e servizi) sotto i profili Lavorativi, Energetici ed Economici.

Energy Manager industriale

Le mansioni principali e i protagonisti coinvolti nella sua azione professionale

Chi è

Possiede una laurea in:

  • Ingegneria Energetica o Nucleare;
  • Ingegneria Gestionale o dell’Automazione;
  • Ingegneria Meccanica;
  • Economia aziendale;
  • Giurisprudenza

Ricopre o ha ricoperto un ruolo sindacale in azienda

Possiede spiccate doti Manageriali e Contrattuali

Occupa una posizione di vertice nell’organigramma aziendale

Si interfaccia con le realtà socio-politiche locali

Ha maturato un’esperienza almeno decennale in ambito energia

Si mantiene quotidianamente aggiornato

Se possibile riesce a prevedere il futuro

Chi coinvolge

L’Azienda che conferisce l’incarico (nelle persone giuridiche del Presidente, Amministratore delegato, Direttore generale, Direttore comparto tecnico, Direttore del personale e Delegato sindacale)

L’EM titolare dell’incarico (nella persona fisica del Responsabile nominato e in quella giuridica dei suoi collaboratori diretti per la prestazione d’opera)

Le Pubbliche Amministrazioni correlate all’attività propria dell’Azienda ed all’intervento dell’EM

I Fornitori ed i Clienti di Prodotti e Servizi dell’azienda

Le Aziende limitrofe a quella interessata

I Lavoratori dell’azienda

I Cittadini residenti in prossimità delle sedi aziendali

L’energy manager possiede le conoscenze necessarie per leggere e comprendere le caratteristiche dei nodi funzionali e dei flussi dei processi che analizza. Grazie alle competenze programmatiche tecnico-economiche, e alla sua lungimiranza, proporrà al cliente i più opportuni e convenienti interventi di miglioramento aziendale. 

Riesce, con i pochi mezzi a sua disposizione e nei limiti imposti dal suo mandato, ad apportare un miglioramento reale, tangibile e misurabile delle prestazioni energetiche dell’azienda, affinché questo induca l’instaurarsi di un circolo virtuoso che porti al miglioramento del proprio Paese e perché no, anche del mondo.

L’obiettivo dell’Energy Manager

Nonostante, in origine, la figura professionale dell’EM fosse stata concepita (a livello globale) con una primaria funzione sociale (ridurre l’inquinamento, ridurre i costi produttivi, stabilizzare le attività dipendenti dall’approvvigionamento energetico, uniformare topologicamente e temporalmente l’accesso e la disponibilità delle risorse limitate, ecc.), ad oggi, nella realtà dei fatti del mondo industriale (sia consolidato che emergente), lo scopo finale reale dell’adozione da parte di un’azienda di un EM è esclusivamente quello di aumentare i profitti, sia quelli diretti (associati a riduzione dei costi ed aumento dei ricavi), sia quelli indiretti (associati a prestigio ed immagine sociale conseguenti agli effetti collaterali di una buona gestione energetica).

Grazie agli interventi legislativi (comunitari, nazionali e locali) che introducono obblighi e vincoli nella gestione del patrimonio energetico globale, oggi le due funzioni, quella sociale condivisa e quella finanziaria esclusiva, risultano indissolubilmente legate tra loro.

In questo modo, ogni realtà industriale che persegua, volontariamente o coattivamente, una propria finalità di incremento dei profitti tramite una sana gestione energetica, finisce inevitabilmente con il contribuire in modo attivo al benessere condiviso.

Ing. Marco Codazzi, Energy Manager

Sono Energy Manager del comune di Lecco. Da oltre 30 anni mi occupo della progettazione di edifici a basso consumo energetico. Negli ultimi 10 anni ho intensificato gli sforzi verso una progettazione di tipo ZEB (Zero Energy Building) con l’ausilio di sistemi informatici di tipo BIM (Building Information Modeling). Mi occupo inoltre di infrastrutture e supporto al RUP (Responsabile Unico del Porcedimento)

Il lavoro è la mia fonte di ispirazione.

Newsletter

Privacy

Informazioni

Studio di ingegneria e architettura Marco Codazzi

via Baronia, 8 - 23823 Colico (LC)

Tel / fax: 0341 941502

info@codazzimarco.eu

Privacy

 

Studio di ingegneria e architettura Marco Codazzi

Da oltre 30 anni mi occupo della progettazione di edifici a basso consumo energetico. Negli ultimi 10 anni ho intensificato gli sforzi verso una progettazione di tipo ZEB (Zero Energy Building) con l’ausilio di sistemi informatici di tipo BIM (Building Information Modeling). Visualizza i certificati.

 Risultati immagini per khc png